La Matematica dei Maya e la Fine del Mondo – Pt.3

Allora dunque… di cosa stavamo parlando? Ah, sì! Della fine del mondo…

Se non hai letto le prime due parti leggi:

La Matematica dei Maya e la Fine del Mondo – Pt.1

La Matematica dei Maya e la Fine del Mondo – Pt.2

Allora…  dicevamo che secondo Bohumil e Vladimir Böhm, il primo un matematico e il secondo un docente di storia e cultura Maya, l’anno esatto della “fine dei tempi”  non è fra un milione di anni come voi sperate ma soltanto tra “pochi” anni, è  il … 2116 !!!

Al termine di lunghe ricerche, i Böhm hanno scoperto l’errore generato dall’archeologo John Eric Sidney Thompson, che per primo ha posto a confronto i due sistemi. Il grave sbaglio di Thompson è stato quello di non considerare una lunga interruzione nel calendario Maya, causata da una guerra che bloccò anche il conteggio dei giorni.

Dopo aver aggiornato le date, la conclusione dei fratelli Böhm è che la fine del mondo, o meglio il cambio epocale, bisogna datarlo nell’anno 2116.

Attenzione però… il pericolo imminente non è davvero scampato in quanto secondo una recente interpretazione la “Fine del mondo Maya” slitta di soli due mesi: secondo gli studi di un ricercatore dell’università di Santa Barbara, Gerardo Aldana, ci sarebbero stati degli errori nella conversione della data da parte degli archeologi moderni.

La confusione sulla profezia Maya è totale; il problema sta fondamentalmente nel capire come si allineano il nostro calendario e quello dei Maya.

Sarebbe utile chiederlo a uno di loro, ma gli ultimi che usavano quel modo di contare i giorni sono morti più di mille anni fa (Personalmente volevo interpellare l’ape Maya ma pare che anch’essa sia sparita!).

Gli archeologi lo chiamano “Problema della Correlazione”, e per risolverlo hanno usato indizi filologici, archeologici e astronomici; si tratta di un calcolo che meriterebbe decine di pagine di approfondimento, tante sono state le idee messe in campo per individuare un collegamento tra i due modi di contare il tempo.

Tra le possibili soluzioni, la data dell’11 agosto 3114 a.C. è oggi la più accettata: si tratta della citata correlazione GMT, dalle iniziali dei tre studiosi che l’hanno partorita: Goodman, Martinez e Thompson. A partire da questa data, la fine dell’attuale era cadrebbe il 20 dicembre 2012, il successivo 21 aprirebbe il nuovo ciclo. Ma questa correlazione, come evidenziato dai fretelli Böhm e dallo studioso Aldana, potrebbe essere sbagliata: in questo caso, il giorno del nuovo ciclo, potrebbe essere già arrivato da tempo oppure cadere solo tra diversi secoli.

.

Vuoi ricevere una notifica su Facebook ogni qual volta esce un nuovo articolo sul blog?

Iscriviti al  Gruppo di Skakko-Math Blog che trovi al seguente indirizzo:

http://www.facebook.com/groups/skakko.math/277603192313828/?notif_t=like

.

Molti di quelli che han letto questo articolo hanno letto anche:

Matematica: Prezzemolino Ogni Minestra (Sms, Bancomat & Co)

Matematica Liquida

Cosa è l’Intelligenza Numerica?

L’Indovinello del 101 (Commemorazione 101°Articolo di Skakko-Math)

Oggi è Davvero il Compleanno dei Numeri Naturali?

Halloween e la Matematica

L’Uovo di Pasqua con la Sorpresa più Rivoluzionaria del Mondo

4 risposte a La Matematica dei Maya e la Fine del Mondo – Pt.3

  1. Ugo Fantozzi scrive:

    Questa è una di quelle cose dove è meglio che l’interessato si sia sbagliato!

  2. andrea scrive:

    Cari Maya, per questa volta vi perdoniamo!

  3. Ugo Fantozzi scrive:

    Maya come siete umani voiiiiiiiiiiiii

  4. Marilù scrive:

    Sti Maya portano jella e basta!