Le Domandone di Zio Pippuzzo: Che Cos’è un Valore Assoluto? – Pt.3

Se non hai letto la I Parte, Clicca qui:

Le Domandone di Zio Pippuzzo: Che Cos’è un Valore Assoluto? – Pt.1

Le Domandone di Zio Pippuzzo: Che Cos’è un Valore Assoluto? – Pt.2

III PARTE

Il Furto

Nel cuore della notte dunque, il nostro amico sbronzone preso il sacco di juta ed indossata una mascherina nera modello Banda Bassotti (ovvero di quelle che ti riconoscono di meno se non la porti!) approfittando dell’assenza dei marchesi invitati ad una festa di ricconi in un paese limitrofo e di due custodi dal sonno pesante, riuscì tra mille difficoltà ad intrufolarsi nel castello ed entrare nel casato. Giunto nella stanza della Marchesa arraffò la sua preziosissima collana di perle, altri gioielli sparsi ed alcune bottiglie di primitivo incontrate sulla sua via che ovviamente non potevano essere “graziate”.

Sgusciato quatto quatto con la delicatezza di un ippopotamo da un’uscita sul retro, mentre attraversava la strada udì una voce nella notte: “Zio Pippuzzoooooooooooo… Zio Pippuzzoooooooooooo… ma che cavolo combini! Ma cosa ti è saltato in mente? Perché giri nel cuore della notte con quella mascherina da frikkettone?”

Era il Torto-Prof che aveva immediatamente “sgamato” lo zione e quel suo ridicolo travestimento.

Zio Pippuzzo: “Ma come diavolo hai fatto a riconoscermi? Anzi no, non sono io…”

Torto-Prof: “Ah! Ah! Ah! Ma dai, smettila di fare il pagliaccio… secondo te con quella mascherina che nemmeno si vede non dovrei riconoscerti? La tua sagoma si riconoscerebbe anche dentro un sacco a a pelo!”

Zio Pippuzzo: “Santa Pupazza! Mi dispiace, non l’ho fatto a posta a rubare ai marchesi… se lo sono dimenticato loro… cioè, io ho fatto giusto… uff e va bene mi costituisco…”

Torto-Prof: “Costituisco? Ma sei più sbronzo del solito? Cos’hai in quel sacco? Non mi dire…”

Zio Pippuzzo: “Sìììììì….non volevoooooo…. Buuuh!”

E fu così che lo zione scoppiò in lacrime e confessò tutto al Torto-Prof.


La Soluzione Inaspettata

Torto-Prof: “mmm… davvero un bel guaio…non puoi più sbronzarti ora… non che un periodo di lucidità ti faccia male ma, più che altro per la galera… in fondo sei un pezzo di pane… inzuppato di vino sì, ma sempre di pane buono…per risolvere i tuoi problemi occorrerebbe far passare il tuo debito in un Valore Assoluto, in modo che da Debito si trasformi in Credito…”

Zio Pippuzzo: “Valore Assoluto? Che roba è sto Valore Assoluto? Comunque, se davvero mi trasforma 4.096 bottiglie da pagare in 4.096 bottiglie già pagate…mi piace! Spiegami cos’è per favore…”

Torto-Prof: “Il Valore Assoluto è una funzione Numerica Reale di Variabile Reale tale che ad un qualunque Numero Reale associa lo stesso numero se esso è Positivo o Nullo ed il suo Opposto se esso è Negativo… semplice no?”

Zio Pippuzzo: “No!”

Torto-Prof: “OK… rispiego più facile… il Valore Assoluto è come un macchinario che funziona così: se prendo un Numero Positivo … ad esempio +5 entra nel Valore Assoluto come +5 ed esce come +5. Lo stesso dicasi per lo Zero: entra Zero ed esce Zero. Se infine ci mettiamo un numero Negativo come  13  il risultato è il suo opposto ovvero +13!”

Zio Pippuzzo: “Vediamo se ho capito, te lo spiego a parole mie: il Valore Assoluto è come un macchinario… allora, se facciamo finta che i Numeri Maggiori o Uguali a Zero sono le Donne e quelli Negativi sono gli Uomini…”

Torto-Prof: “Non potresti fare il contrario? Sei femminista?”

Zio Pippuzzo: “No, no! È solo un fatto mnemonico… il Segno Meno ti viene subito che è l’uomo… con la donna non funzionerebbe  uguale…”

Torto-Prof: “Continuo a non a capire la tua “logica” ampliata dal Primitivo…”

Zio Pippuzzo: “Uff! Ti devo spiegare proprio tutto? Non hai studiato un po’ di anatomia ed apparati vari? Ti sei mai guardato allo specchio? E allora il Segno Meno che cosa ti ricorda? Un pezzo dell’uomo o della donna?”

Torto-Prof: “Oh mio Dio!!! Incomincio a pensare che l’astinenza ti dal Primitivo ti faccia più male di una sbronza… devo dunque necessariamente aiutarti a risolvere il tuo problema con Giuanni Puticaru… comunque riprendi la tua metafora scrausa così vediamo se hai capito per davvero come stanno le cose…”

Zio Pippuzzo: “… mmm allora, dove ero arrivato, ah sì! Dicevo che se i Numeri Maggiori o Uguali a Zero sono le Donne e quelli Negativi sono gli Uomini… possiamo immaginare il Valore Assoluto come un macchinario infernale che trasformi in donne tutti quelli che ci entrano. Con questo macchinario succede quindi che: se ci entra una donna…zaaaaac scatta la tagliola e quindi… non accade nulla, cioè entra donna ed esce donna… se invece entra un bel maschietto, zaaaaaaaaaac… via il superfluo ed esce una bella femminuccia…”

Torto-Prof: “Oooooooh… ma sei matto? Che cavolo di metafora ti sei andato ad inventare? La Ghigliottina è uno scherzo a confronto… anche se sado-splatter l’esempio è pertinente… però Santo Cielo … meno male che questo macchinario è solo nel tuo cervello…”

Zio Pippuzzo: “Ora però pensiamo alle robe serie… come possiamo usare ‘sto Valore Assoluto per evitare la prigione e la conseguente astinenza da Primitivo?”

Torto-Prof: “mmm… scrivi su un foglio queste testuali parole e fallo firmare all’oste: << Io Zio Pippuzzo nato a Casamassella il … bla, bla, … ho un bilancio nei confronti del signor Giuanni detto U Puticaru pari al Valore Assoluto dell’equivalente in moneta di 4.096 bottiglie>>, Giuanni non si accorgerà il trabocchetto, il bilancio in questo modo sarà positivo e risulterà che tu sei creditore piuttosto che debitore…in questo modo nessun giudice potrà condannarti e nessuna guardia carcerarti…”.

Zio Pippuzzo: “Mi piace, mi piace! Adesso riporto la refurtiva ai marchesi e preparo subito questa carta benedetta… a parte le bottiglie di Primitivo ovviamente che trattengo per il disturbo!”

Torto-Prof: “C’è solo un problema… questa è una truffa bella e buona ai danni di Giuanni, però è anche vero che su di te ha guadagnato tantissimo nell’arco della tua vita visto che sei ubriacone da quando andavi alle scuole elementari… un piccolo omaggio te lo meriti… però devi promettermi che non esigerai le 4.096 bottiglie omaggio, va bene?”

Zio Pippuzzo: “Certo, certo… alla prossima… grazie ancora Torto-Prof !!!”

Zio Pippuzzo riportò il maltolto e le bottiglie vuote ai marchesi, compilò la carta come da indicazioni del Torto-Prof e la notte stessa la portò in Osteria per farla firmare a Giuanni Puticaru. L’oste, un po’ brillo per la verità, firmò senza nessun sospetto il foglio convinto di aver sistemato le cose. Il giorno dopo però Torto-Prof passò dall’osteria per spiegargli che quella carta che aveva firmato non solo azzerava il debito dello Zione ma, gli creava addirittura credito… a questo punto Torto-Prof disse: “Fai finta di nulla, prendilo come un regalo a Pippuzzo; da parte sua stai sicuro che mi ha promesso che non pretenderà di avere in omaggio le 4.096 bottiglie… d’ora in avanti però non fargli più così tanto credito… oste avvisato… mezzo pagato!”

.

Vuoi che Zio Pippuzzo sia tra i tuoi Amici di facebook?

===>  CHIEDI L’AMICIZIA A ZIO PIPPUZZO su FB

. . .

Il Modello di Zio Pippuzzo è realizzato da Arteggiate Laboratorio D’Arte.

. . .

Vuoi ricevere una notifica su Facebook ogni qual volta esce un nuovo articolo sul blog?

Iscriviti al  Gruppo di Skakko-Math Blog che trovi al seguente indirizzo:

http://www.facebook.com/groups/skakko.math/277603192313828/?notif_t=like

.

Vuoi leggere ancora dello Zio Pippuzzo? Clicca su:

Le Domandone di Zio Pippuzzo: Perché Un Numero Elevato alla 0 Fa Sempre 1?

Le Domandone di Zio Pippuzzo: Che Cos’è un Valore Assoluto?

Le Domandone di Zio Pippuzzo: Che Cosa è un Logaritmo?

Le Domandone di Zio Pippuzzo : “Ma 1 è o Non è un Numero Primo?”

Le Domandone di Zio Pippuzzo : “Perché Non Si Può Dividere un Numero per Zero?”

Le Domandone di Zio Pippuzzo : “Ma lo Zero è Pari o Dispari?”

Qui si Parla della Fisica Tua e di Zio Pippuzzo!

Santa Pupazza e la Matematica

.

4 risposte a Le Domandone di Zio Pippuzzo: Che Cos’è un Valore Assoluto? – Pt.3

  1. Ada scrive:

    le storie nuove sono via via più belle… parecchi tasselli si completano…

  2. Enrico scrive:

    Ah ah ah ah!!!

  3. Eva Donadoni scrive:

    Impossibile non capirlo così 🙂 !!!

  4. Emily scrive:

    Incredibile! Non avrei mai pensato che di mate si potesse morir dal ridere! Grazie prof