Le Domandone di Zio Pippuzzo : “Ma lo Zero è Pari o Dispari?”

Lo spunto per questo articolo nasce dalle immancabili perplessità di Zio Pippuzzo sulla Matematica e sulla Fisica, dato però che, c’è uno Zio Pippuzzo in ciascuno di noi e viste alcune mail che mi avete scritto ho deciso di dedicare questo scritto proprio allo Zero.

Prima di sciogliere il dubbio dello Zio Pippuzzo (e di qualche altra decina di milioni di italiani), vi riporto integralmente il nostro colloquio sull’argomento:

.

Torto-Prof: “Caro Zio Pippuzzo… prima di soddisfare la tua sete di sapere, credo che sia opportuno che ti  racconti un po’ di storia dello Zero”.

Zio Pippuzzo: “Va bene, ma non la portare per le lunghe che ho tanta fame e non vorrei che la Matematica mi chiuda lo stomaco!”.

Torto-Prof: “Ok, Grande Zio! Sarò breve ed essenziale…Tracce dello Zero sono emerse già 4.000 anni fa , ai tempi dei Babilonesi i quali avevano un buon Sistema di Numerazione anche se un po’ complesso in quanto era non Base 10 come il nostro, ma addirittura a Base 60. Quando in una posizione c’era lo Zero, questa non era occupata da alcun numero. Ad esempio, per capirci, è come se noi oggi scrivessimo al posto di “107”, semplicemente “1 7”… capisci dunque quanto era facile confondere numeri come 107 (scritto come “1 7”), 17 (scritto come “17”) e 170 (scritto come “17 ”)!”

Zio Pippuzzo: “Ecco perché è crollata la Torre di Babele!”

Torto-Prof:  “Zio Pippuzzo per favore… non ragionare con la panza come al solito… allora, proseguiamo. Anche nella cultura degli Antichi Romani si trova il senso dello Zero (si pensi all’Abaco, si otteneva lo Zero semplicemente non spostando alcuna pallina!), anche se però non avevano un simbolo dedicato ad esso nella scrittura. E quindi lo Zero, come lo conosciamo oggi ancora non esisteva”.

Zio Pippuzzo: “Ma allora, porca trota! Chi ha inventato questo cavolo di Zero? Secondo me sono stati gli Arabi… si è colpa di Bin Laden!”.

Torto-Prof: “Oh mio Dio! Zio Pippuzzo… siamo alle solite… quanti bicchierozzi di Primitivo di sei fatto oggi? Ma cosa c’entra Bin Laden? È vero che tutti attribuiscono le nostre cifre agli Arabi ma in realtà, la vera origine è Indiana. Lo Zero fu infatti inventato in India ed il primo Zero documentato si trova in un tempio a circa 400 km a sud di Delhi su una lastra di pietra risalente all’anno 876. Solo successivamente venne adottato dagli Arabi e chiamato Zefiro (insieme alle altre 9 cifre) per poi essere portato in Europa sulla scia della diffusione dell’Islam…”

Zio Pippuzzo: “Aaaaaaaaaaaaaaah! Allora hai visto che avevo ragione? Bin Laden è andato in India, ha rubato lo Zero e l’ha usato in America per fare Ground Zero!”.

Torto-Prof: “… più che quanti bicchierozzi, forse ci sarebbe da chiederti quanti litri di Primitivo ti sei scolato… comunque, in questo caso Bin Laden non c’entra nulla e nemmeno suo nonno… Lo Zero esordisce ufficialmente in Europa nel 1202, anno in cui fu pubblicato il Liber Abaci del grande matematico Leonardo Fibonacci. In realtà però, i Maya dell’America Centrale avevano lo Zero già secoli prima degli Indiani, tuttavia la Matematica molto avanzata dei Maya non esercitò alcuna influenza sulle altre culture a causa della decadenza della loro civiltà nel X secolo. Zio Pippuzzo, sai che i Maya, avendo un Sistema di Numerazione Base 20 per contare non bastando le dita delle mani, usavano anche quelle dei piedi?”

Zio Pippuzzo: “Ma come…non hai detto che la Matematica dei Maya era molto avanzata?”

Torto-Prof: “Che vorresti dire? Cosa ti aspettavi…una Calcolatrice Scientifica?”

Zio Pippuzzo: “No, no… è solo che non capisco…ti contraddici… prima mi dici che son bravi e poi che contano con i piedi… boh!”

Torto-Prof: “Zio Pippuzzo… sei incorregibile… la “spremuta di vite” ti rende babbione! Lo Zero, anche se oggi sembra una cosa scontata, prima di affermarsi ha dovuto superare numerose resistenze. Ad oggi, è sicuramente una delle invenzioni più geniali dell’umanità dato che ha reso il calcolo più semplice e meno soggetto ad errori”.

Zio Pippuzzo: “Ah! Bene, bene… ma porca trota… dopo tutta sta pappardella mi dici o no se sto Zero è pari o dispari!”.

Torto-Prof: “Santa Pupazza zione… hai ragione… quasi quasi dimenticavo di rispondere alla tua domanda iniziale… la risposta è semplice: lo Zero è un numero Pari”.

Zio Pippuzzo: “Tutto qui? Non sei mica Santa Pupazza che ti devo credere sulla parola…”.

Torto-Prof: “Allora, un Numero è Pari se e soltanto se la sua divisione per 2 dà resto nullo, ovvero è un numero esatto, senza virgola!”

Zio Pippuzzo: “Per mille cicchetti… non ho capito un cavolo… spiegami terra terra…”

Torto-Prof: “Se ho 6 fragole da dividere tra 2 bambini, allora, 6 è un Numero Pari perché si possono dividere tutte e 6 in modo equo senza che me ne rimanga alcuna in mano…allo stesso modo, se devo distribuire 0 fragole tra 2 bambini ne toccano 0 ad uno e 0 all’altro, la divisione dunque, come per il 6/2 non dà Resto e pertanzo 0 è un Numero Pari… Zione sono stato più chiaro adesso? ”.

Zio Pippuzzo: “No…non puoi fare un esempio realistico? Più vicino alla vita reale?”.

Torto-Prof: “… mmm … fammi pensare…. Ok, trovato!  (I Esempio) Se ho 6 bottiglie di vino da dividere tra 2 Zii, si ha che 6 è un Numero Pari perché si possono dividere tutte e 6 le bottiglie in modo equo senza che me ne rimanga alcuna in mano…( II Esempio) se devo distribuire 0 bottiglie tra 2 Zii ne toccano 0 ad uno e 0 all’altro, la divisione dunque, come per il 6/2 non dà resto e pertanto 0 è un Numero Pari… ci siamo adesso?”.

Zio Pippuzzo: “Si, si… finalmente sei stato chiaro… solo che mi è piaciuto molto di più il I esempio… quelllo delle 6 bottiglie… perché non lo facciamo in pratica per esercizio, magari usando Bottiglie di Primitivo che viene meglio?”.

Torto-Prof:  “No, no! Non si può fare… manca un secondo Zio!”

Zio Pippuzzo: “Non c’è problema… non disturbare nessuno… faccio anch’io la parte dell’altro, così mi toccano tutte e 6 le bottiglie!”.

.

Leggi il libro del Torto-Prof:
“Le Domandone di Zio Pippuzzo / Storie di Primitivo, Sbronze e Matematica”
anche in versione e-book!

Vuoi ricevere una notifica su Facebook ogni qual volta esce un nuovo articolo sul blog?

Iscriviti al  Gruppo di Skakko-Math Blog che trovi al seguente indirizzo:

http://www.facebook.com/groups/skakko.math/277603192313828/?notif_t=like

.

Vuoi che Zio Pippuzzo sia tra i tuoi Amici di facebook?

===>  CHIEDI L’AMICIZIA A ZIO PIPPUZZO su FB

.

Molti di quelli che hanno letto questo articolo hanno letto anche i seguenti:

Le Domandone di Zio Pippuzzo: Perché Un Numero Elevato alla 0 Fa Sempre 1?

Le Domandone di Zio Pippuzzo: Che Cosa è un Logaritmo?

Le Domandone di Zio Pippuzzo : “Ma 1 è o Non è un Numero Primo?”

Le Domandone di Zio Pippuzzo : “Perché Non Si Può Dividere un Numero per Zero?”

Le Domandone di Zio Pippuzzo : “Ma lo Zero è Pari o Dispari?”

Le Domandone di Zio Pippuzzo: Che Cos’è un Valore Assoluto?

Qui si Parla della Fisica Tua e di Zio Pippuzzo!

Ti Spiego Come ”Sgamare” la Bat-Caverna con la Fisica!

Santa Pupazza e la Matematica

Nomix su Misura

5 risposte a Le Domandone di Zio Pippuzzo : “Ma lo Zero è Pari o Dispari?”

  1. Michele scrive:

    Stupendo … davvero da Oscar 🙂

  2. Antonella scrive:

    Simpatico, istruttivo, scorrevole… imparare e ridere, cosa si può chiedere di più?

  3. Virginia scrive:

    Ah zioneeeeeee… sei tutti noiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  4. Matteo scrive:

    Zione Fan-Club, presente!

  5. Antonello scrive:

    Pari… e lo sapevo, ma finalmente ne ho capito il perché!!!